Un articolo sul blog di Marco Montemagno di SKY TG24 ha risvegliato in me un certo interesse per gli ambigrammi, scoperti ai tempi della lettura di "Angeli e Demoni" di Dan Brown. La rete è piena di link interessanti sull'argomento: si possono ammirare, per esempio, i bellissimi ambigrammi di John Langdon (autore, tra l'altro, degli ambigrammi del romanzo di Brown).
Molto belle anche le "inversioni" di Scott Kim, che sul suo sito fa notare, con malcelato orgoglio, che i suoi lavori risalgono a parecchi anni prima dell'introduzione del termine "Ambigram" ad opera di Douglas Hofstadter (noto per il volume "Gödel, Escher, Bach", vincitore peraltro di un premio Pulitzer e autore di un testo specifico sugli ambigrammi, edito in Italia: "Ambigrammi: un microcosmo ideale per lo studio della creativita" Hopeful Monster, 1987).
Mi sono cimentato anch'io in un paio di tentativi: quello che segue, simmetrico/rotazionale, è uno dei più riusciti. Ambigramma animato Ambigramma piccolo
UPDATE: Altri due esperimenti che non sono riusciti poi così male: Ambigramma animato Rosaria Rosaria - statico
Ambigramma animato Mariangela Mariangela - statico