Prima, molto prima, che il termine “pizzino” salisse tristemente agli onori della cronaca, a qualcuno era venuto in mente di crearne una versione intelligente. Tutto partiva dalla proposta di tesina per “Linguaggi e Traduttori” del prof. Sorbello che quell’anno decise che era tempo di dire addio alle tradizionali agende elettroniche… Beh, proprio così drastico non fu, ma dovendo farci fare pratica con Lex e Yacc, propose di realizzare una versione intelligente di PIM, che interpretasse il linguaggio comune estrapolando eventuali date per creare automaticamente eventi in agenda…
L’applicazione che realizzammo, io, Mauro e Marcello funzionicchiava benino, al prof. piacque parecchio, al punto che ci suggerì di commercializzarla (e noi ovviamente non ne facemmo alcunchè :-( ).
Il funzionamento del programma era incentrato proprio sull’uso del “pizzino”, ovvero la versione elettronica del foglietto usa e getta.
Tu scrivevi qualcosa nel foglietto (elettronico), e memoRAMda – questo il nome del programma – si occupava di dare alla nota la giusta collocazione.
In questi anni non so più quante volte mi è venuto in mente di riprendere in mano il progetto, soprattutto con l’avvento del Web 2.0, per realizzarne una versione on line, magari ajax based…
il foglietto - pizzino di memoRAMda


Ebbene, qualcuno è arrivato prima:

As you type, Stikkit watches for appointments, to-dos, people, bookmarks and more, magically extracting and organizing the important details. It’s like having a personal assistant following along after you

esempio stikkit


Stikkit ha un’interfaccia gradevole, riconosce (*dovrebbe riconoscere*) le parti salienti di quello che viene scritto proprio mentre si scrive, ed è attualmente in versione beta (ci si può registrare gratuitamente).
C‘è da dire che la versione attuale funziona peggio, mooooolto peggio di memoRAMda. ;-)

Stikkit